Tel. 342 0577101

Consulenza e cura dei disturbi psicosomatici

Quando il corpo diventa nemico

trattamenti di psicoterapia

Capita spesso e a molte persone: pur non essendo malate, sono sempre assediate da sintomi. Il loro corpo presenta continui, a volte anche piccoli disturbi che, nel loro insieme, non lasciano tregua. Il mal di testa del mattino lascia il posto al bruciore di stomaco prima di pranzo che, a sua volta, cede il passo a una lentezza digestiva, poi scalzata da una lieve colite. Una breve pausa ed ecco arrivare un dolorino ai muscoli del collo, seguito da un notevole senso di debolezza, con la giornata che si conclude, beffardamente, in una difficoltà ad addormentarsi.

Il corpo non è mai privo di dolori, disturbi o fastidi. Si passa da un’insistente colite a una fastidiosa cefalea o a un indomabile prurito. I giorni diventano faticosi, non si sta mai veramente bene e ciò implica uno spreco di energia, l’impossibilità di godere delle cose, di dare il meglio di sé. Soprattutto, si avverte una sensazione di frustrazione e di “fatica di vivere” che produce rabbia e nervosismo. Non si tratta di ipocondria, perché i sintomi spesso ci sono davvero: la sensibilità del proprio corpo è aumentata, ma non c’è una classica paura della malattia. Anzi, chi ne soffre è stufo, saturo, a volte rassegnato, a volte combattivo. Sembra una situazione senza uscita, ma in realtà non lo è.

In questi casi la sintomaticità nel suo insieme sta esprimendo qualcosa. Una disarmonia profonda che va risolta. In alcune persone i sintomi diventano cronici e quasi invalidanti: crisi di mal di testa, coliti, bruciori gastrici… Un tunnel fatto di farmaci e di medici, di speranze e di frustrazioni. A volte, per la disperazione, si diventa irrazionali e si comincia a pensarle tutte, perfino a superstizioni come il malocchio.

Il corpo parla... il corpo non ci lascia in pace perché vuole comunicare qualcosa di molto importante!

Qual è il messaggio contenuto nel sintomo? Che cosa vuol dire, che cosa vuole comunicare l’inconscio della persona attraverso il sintomo inteso come particolare linguaggio del corpo? Questa è la domanda fondamentale che dobbiamo porci. ll tunnel in cui siamo entrati non è un sofferto vicolo cieco, ma diventa un passaggio di trasformazione e di messa a punto essenziale. La malattia può rappresentare anche un momento di riflessione e rivalutazione della situazione esistenziale della persona.

Attraverso un percorso di psicoterapia psicosomatica, con la lettura costante di ciò che accade nel corpo, nella mente e nella realtà sociale e culturale in cui è inserita la persona, è possibile recuperare il messaggio portato dal malessere corporeo e ritrovare l’armonia e l’energia vitale.

I sintomi più frequenti sono:

  • Mal di testa, nevralgie, dolori mestruali
  • Mal di schiena
  • Bruciori gastrici
  • Dolori muscolari e articolari
  • Nausea e mal di stomaco
  • Tosse, mal di gola, raffreddore
  • Acufeni
  • Colite
  • Dermatite, prurito (acne, eczema, dermatite atopica, psoriasi)
  • Allergie, intolleranze
  • Alopecia

 

DOTT.SSA ALESSANDRA CICERO PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA | 42, Via Galilei - 20900 Monza (MB) - Italia | P.I. 07191050967 | Cell. +39 342 0577101 | info@studiopsicologiamonza.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite